NOTE PER LA CONSULTAZIONE

NOTE PER LA CONSULTAZIONE DEL BLOG:

Per leggere, scorrete la pagina verso il basso. Il blog è come una rivista che va "srotolata" anziché sfogliarla. Ogni nuovo articolo sposta in basso i precedenti, che però non vengono cancellati e restano sempre accessibili.

La grafica del blog è ottimizzata per gli schermi dei computer.
Se leggete da un telefono o tablet, vi consigliamo di tenerlo in posizione "orizzontale" e regolare bene lo zoom

Per trovare rapidamente tutti gli articoli del blog, potete utilizzare l'Indice Visuale suddiviso per categorie.
Per la ricerca di temi, luoghi o artisti specifici usate la casella Cerca nel Blog oppure l'Indice Alfabetico degli argomenti e degli artisti sul lato destro della pagina, scorrendo un poco verso il basso. Sempre sul lato destro trovate gli elenchi degli Articoli più recenti e degli Articoli più letti.

Tutti i post sono aperti a commenti. Se non avete un account Google, potete commentare come "anonimo" (vedi figura), firmando poi -se volete- nel testo del commento stesso.

Per contattarci:
Rita Castigli ritacastigli@libero.it
Aurelio Stoppini aureliostoppini@libero.it


domenica 24 aprile 2011

Resurrezione

Piero della Francesca a Sansepolcro

Piero della Francesca riconosceva una legge universale che era fatta di proporzioni e di bellezza. La luce nelle sue opere esalta la presenza di un ordine superiore a regolare e a dare senso alla realtà e alla storia.

Il Cristo che, trionfando sulla morte, appoggia il piede sulla pietra del suo sepolcro incarna la grandezza dell'umanità divinizzata, vincitrice sul sonno dell'ignoranza e del male, sull'ottusità degli uomini assopiti ai suoi piedi.

L'irresistibile bellezza della Resurrezione restituisce e rende palese l'armonia dell'universo.  

Piero della Francesca (1420-1492), Resurrezione. Da Wikimedia commons, pubblico dominio

Per festeggiare la Pasqua e farvi i nostri auguri abbiamo scelto questa celebre opera che Piero dipinse nella sua città natale intorno al 1460. 
L'affresco (225 x 200 cm) è esposto nel Museo Civico di Sansepolcro (AR). Vi consigliamo di visitare questa piccola città dell'alta valle del Tevere, molto graziosa e interessante, il cui nome originario era Borgo del Santo Sepolcro (i locali la chiamano ancora "Il Borgo"). 
A Sansepolcro si trova anche la Casa di Piero della Francesca, sede della omonima Fondazione che organizza convegni, mostre ed eventi dedicati al grande artista toscano.

Nessun commento:

Posta un commento