NOTE PER LA CONSULTAZIONE

NOTE PER LA CONSULTAZIONE DEL BLOG:

Per leggere, scorrete la pagina verso il basso. Il blog è come una rivista che va "srotolata" anziché sfogliarla. Ogni nuovo articolo sposta in basso i precedenti, che però non vengono cancellati e restano sempre accessibili.

La grafica del blog è ottimizzata per gli schermi dei computer.
Se leggete da un telefono o tablet, vi consigliamo di tenerlo in posizione "orizzontale" e regolare bene lo zoom

Per trovare rapidamente tutti gli articoli del blog, potete utilizzare l'Indice Visuale suddiviso per categorie.
Per la ricerca di temi, luoghi o artisti specifici usate la casella Cerca nel Blog oppure l'Indice Alfabetico degli argomenti e degli artisti sul lato destro della pagina, scorrendo un poco verso il basso. Sempre sul lato destro trovate gli elenchi degli Articoli più recenti e degli Articoli più letti.

Tutti i post sono aperti a commenti. Se non avete un account Google, potete commentare come "anonimo" (vedi figura), firmando poi -se volete- nel testo del commento stesso.

Per contattarci:
Rita Castigli ritacastigli@libero.it
Aurelio Stoppini aureliostoppini@libero.it


venerdì 10 aprile 2015

Otto Artisti alla Rocca

Brillante esordio del gruppo "ARTPERUGIA"




ArtPerugia
L'inaugurazione, con presentazione di Sandro Allegrini



Il CERP della Rocca Paolina è uno spazio impegnativo. Non si possono esporre lì opere che non abbiano una forza tale da reggere il contatto con le volte e quei muri in laterizio antico che raccontano da soli tante cose con voce potente.
Otto artisti perugini si sono associati per condividere questo spazio così articolato da permettere a ognuno la sua sfera ma per ricordare insieme il comune amico Enzo Barbacci, pittore anch'egli di grande sensibilità. A lui è stato lasciato lo spazio all'ingresso della mostra e la grazia dei suoi paesaggi parla al cuore con i colori mobili e vivi sui muri della città.

The Rocca Paolina CERP in Perugia is a challenging space. You cannot expose art works  there that do not have enough force to face those ancient brick walls that tell so many things with a powerful voice.
Eight artists from Perugia have joined forces to share this space in order  to remember together their common friend Enzo Barbacci, who was also a painter of great sensitivity. His paintings are exposed at the entrance of CERP and the grace of its landscapes speaks to your heart with moving colours and shadows on the city walls.


Enzo Barbacci
Opera di Enzo Barbacci

ArtPerugia
Incontro con gli artisti



Mauro Tippolotti è affascinato dal mistero dell'esistenza e la meraviglia è resa con la gioia dei colori. Questi si organizzano in una scala cromatica come a comporre una musica ricca e avvolgente, esperienza consapevole della tradizione umbra da Giotto a D'Orazio. Mette nei quadri i temi importanti e amati da uomo che non si rifugia nella pittura per non guardare alla realtà.
Mauro Tippolotti is fascinated by the mystery and wonder of existence which he renders through joyful colours. He organizes them in a chromatic scale, creating a rich and captivating music and expresses conscious experience of the Umbrian tradition from Giotto to D'Orazio in important topics, as a man who did not take refuge in painting to forget reality.




Mauro Tippolotti ritratto da Enzo Barbacci
Mauro Tippolotti ritratto da Enzo Barbacci


Mauro Tippolotti

Mauro Tippolotti


Più sognante è l'atteggiamento di Cristina Staffolani che dà spazio ad un mondo fantastico e aggraziato dove le forme giocano ai fiori e i colori vi danzano sopra.
Creature delicate e senza peso sembrano abitare questo mondo in cui sono i colori stessi a costruire il proliferare dei racemi e dei tralci che si intrecciano emergendo da uno sfondo buio e scuro: il mondo dei colori non esaurisce la realtà ma ne è la parte più bella e gioiosa.
Cristina Staffolani's attitude is dreamy: she evokes a fantasy graceful world where flowers fill the imaginary space and colours dance around them.
Delicate weightless creatures live here where colours themselves build branches and shoots intertwine coming to light from a dark background: the coloured world doesn't complete reality but is the most beautiful and joyous part of it.


Cristina Staffolani
Cristina Staffolani

Cristina Staffolani


Patrizio Roila riversa sulle tele le vibrazioni di un universo mosso da forze impetuose. Ne effonde il senso di una ineluttabile cosmogonia all'inverso come in balia del risucchio di un black hole.
On his canvases Patrizio Roila pours vibrations of a universe driven by impetuous forces. He infuses a sense of inescapable reverse cosmogony at the mercy of the backwash of a black hole.


Patrizio Roila
Patrizio Roila

Patrizio Roila

Patrizio Roila


Raffaele Tarpani interpreta il paesaggio umbro sospingendo gli spazi verso profondità metafisiche, abissi nei quali si individuano le forme care e inconfondibili dei colli e del lago. 
Soprattutto nei notturni affiorano vene d'oro simboli della sacralità che i luoghi della memoria sempre conservano.
Raffaele Tarpani interprets Umbrian landscapes pushing them to deep metaphysical depths where you can recognise unmistakably hills and Trasimeno lake. 
Especially in the night images gold veins emerge, symbols of sacredness that the places of memory always keep.


Raffaele Tarpani
Raffaele Tarpani

Raffaele Tarpani


L'esuberanza di Stefano Chiacchella carica le sue tele con un impatto di bellezza e di forza impressionanti che però poi danno luogo alla riflessione e all'analisi. Magnifici sono i ritratti che non si limitano a riprodurre le fattezze, ma sintetizzano anche elementi salienti della vita del soggetto in figurazioni sempre elaborate ed espressione di grande consapevolezza artistica.
Stefano Chiacchella's exuberance charge his canvases with an impressive impact of beauty and strength but then elicits reflection and analysis. 
His magnificent portraits do not only reproduce faces, but also summarize the main features of the subject's life in increasingly elaborate figurations expressing great artistic consciousness.


ArtPerugia
Stefano Chiacchella, al centro, con Tippolotti, Skizzo e Tarpani

Stefano Chiacchella

Stefano Chiacchella


Ferruccio Ramadori fa partiture musicali che sembrano aleggiare nell'universo. Vi si coglie il senso dell'infinito divenire e dello sforzo dell'uomo per interpretarlo anche attraverso simboli arcani. 
Ma l'essenza della realtà è comunque più vasta e la tela ne ritaglia dichiaratamente solo una porzione nel tempo.
Ferruccio Ramadori makes musical scores that seem to linger in the universe. There you capture the sense of infinity and of human effort to interpret it through arcane symbols. 
Fruitless effort because the essence of reality is more extensive and Ramadori cuts avowedly only a portion of time in his canvases.


Ferruccio Ramadori with Donatella Marinucci
Ferruccio Ramadori con Donatella Marinucci

Ferruccio Ramadori


I disegni di Skizzo hanno supporti di ogni forma e dimensione. Egli li riempie di segni come una filigrana di significati, un fittissimo intreccio descrittivo-narrativo, quasi una giungla espressiva che sulle prime stordisce, poi racconta e pone grandi interrogativi.
Skizzo's drawings have a great variety of form and size. He fills them with signs like a watermark of meanings, a dense interweaving of narration-description, almost an  expressive jungle that at first is stunning and then raises big questions.


Skizzo
Skizzo (Francesco Marchetti)

Skizzo

Pietro Crocchioni introduce elementi figurativi in tele informali dove l'emotività spalanca e dissolve aree di colore, vertigini di blu e accese fantasie di rossi.
Pietro Crocchioni introduces figurative elements in informal spaces where emotion opens and dissolves areas of color, vertiginous blue and red lit fantasies.


Pietro Crocchioni
Pietro Crocchioni

Pietro Crocchioni


Gli otto artisti, uniti nell'associazione ARTPERUGIA, hanno realizzato tutti insieme una grande tela dividendosene la superficie per donarla al reparto pediatrico di oncologia dell'Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia.
The eight artists, united in the association ARTPERUGIA, have made all together a large canvas sharing its surface: it is a present for the pediatric oncology ward of the Hospital Santa Maria della Misericordia, Perugia.



ARTPERUGIA
Cliccare sul "mosaico" per accedere all'ALBUM di foto della mostra
Click on the "mosaic" to open a PHOTO ALBUM of the exhibition


Nessun commento:

Posta un commento